Portale Spina Bifida Italia © Realizzato e gestito da A.S.B.I. Italia
Le associazioni sul territorio
IN PRIMO PIANO     » L'esperto risponde     » Area Giovani     » Area Soci     » News     » Fotogallery     » Video

 

 

Un gruppo di giovani multiculturale lavora per rompere i tabù sulla sessualità delle persone con Spina Bifida

PARTE INTRODUTTIVA

La sessualità delle persone con #disabilità non dovrebbe essere considerata un tabù, ma al contrario, diventare argomento discusso apertamente e senza imbarazzo da giovani, medici, famiglie e tutta la società, per rimuovere lo stigma e incoraggiare i giovani con Spina Bifida a esternare le loro preoccupazioni e le loro esigenze.

Vi è ancora oggi una radicata convinzione che le persone con disabilità non siano in grado di avere una vita sociale attiva, che non possano decidere autonomamente per le loro relazioni e debbano invece essere protette. Questo concetto (le persone con disabilità sono asessuate, non possono fare sesso, non possono diventare genitori, non possono dare alla luce bambini sani...) è carico di pregiudizi e non tiene conto delle potenzialità delle persone con disabilità.

Per cambiare questa mentalità, una raccolta di dati sulla sessualità consentirebbe la definizione di strategie che aiuterebbero ad affrontare meglio le esigenze dei giovani con Spina Bifida.

Per questo motivo, ASBI, in qualità di paese membro di IF, ha deciso di sensibilizzare su questi temi utilizzando un approccio basato sui diritti umani, poiché è l'unico modo per garantire che le persone con disabilità godano pienamente dei propri diritti e della propria vita.

Vogliamo anche sottolineare che la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (CRPD) afferma:

  • all'articolo 8 - Sensibilizzazione sull'opportunità di adottare misure immediate, efficaci e appropriate per combattere stereotipi, pregiudizi e pratiche dannose nei confronti delle persone con disabilità
  • all'articolo 25 - Salute che le persone con disabilità hanno il diritto di godere del più alto livello possibile di salute, compresa l'area della salute sessuale e riproduttiva.

 

Il gruppo di lavoro: attività sulla Sessualità e sulla consapevolezza del corpo

A metà del 2018 un gruppo di giovani con Spina Bifida, formato da esponenti di ASBI e di IFSBH, ha iniziato a collaborare e confrontarsi per affrontare gli argomenti più interessanti per la comunità giovanile con Spina Bifida. Il gruppo ha deciso di focalizzare la sua attenzione su "sessualità e consapevolezza del corpo delle persone con SB", tematiche considerate basilari per intraprendere la strada che porterà alla caduta dei tabù che ruotano intorno all’argomento.

Il gruppo di lavoro è composto da 16 giovani provenienti da 8 diversi paesi europei ed è coordinato da Carmen Clemente, coordinatrice per IF e Giulia Bizzotto, coordinatrice per ASBI Italia.

 

ATTIVITA’ SVOLTE NEL 2019:

  1. INDAGINE SULLA SESSUALITA’ E LA CONSAPEVOLEZZA DEL PROPRIO CORPO

Il gruppo di giovani ha deciso di effettuare un questionario per avere i dati necessari a costruire una solida base di prove su ciò che i giovani con SB reputano importante per la loro sessualità e la consapevolezza del proprio corpo. Lo studio è stato reso disponibile in diverse lingue (inglese, francese, italiano, spagnolo, turco, montenegrino e fiammingo) per permettere una più ampia diffusione dello stesso e una raccolta di dati solida.
Le numerose risposte ottenute da giovani con SB di età superiore ai 35 anni hanno fornito dati interessanti da estendere anche a fasce di età superiori.

 

      Trova qui maggiori informazioni sull’indagine

 

Il questionario è stato un grande successo: hanno partecipato 400 persone! Il gruppo ha raccolto tutte le risposte, ha analizzato i dati e sviluppato un primo rapporto generale insieme ad ASBI e ad IF.

 

      Leggi qui il primo rapporto generale

 

Il successo dell’indagine ha portato il gruppo di giovani a voler condividere i risultati ottenuti con un più ampio pubblico, in modo da discutere apertamente questioni legate alle relazioni affettive e alla sessualità sia con altri giovani con SB sia con professionisti medici. Per questo il 5 e 6 ottobre si è svolta a Varese la Conferenza internazionale dei giovani # LoveSAFe-SBH organizzata congiuntamente da ASBI e IF.


Relazione: Convegno Internazionale Giovani

 

       


  1. ELENCO DI ESPERTI SANITARI SULLA SESSUALITA’ IN DIVERSI PAESI EUROPEI (in arrivo)

Un ulteriore risultato di questo Progetto è stato quello di fornire un elenco di esperti nell’ambito della sessualità delle persone con disabilità, provenienti da diversi paesi europei, utile per altri giovani con SB che abbiano domande o dubbi su questioni connesse alla sessualità, alla salute riproduttiva o alla consapevolezza del corpo e che desiderano un parere/consiglio esperto. L'elenco è aperto agli esperti sanitari disposti a condividere i dettagli dei loro contatti.

L'elenco sarà presto disponibile.

 

ATTIVITA’ PREVISTE PER IL 2020:

Uno dei risultati dell’indagine ha mostrato come la problematica della gestione della continenza durante i rapporti sessuali sia il problema più comune tra le persone con SB. Pertanto, il 2020 prevede la continuazione del progetto sulla sessualità che si concentrerà appunto, tra gli altri argomenti chiave, sulla problematica dell’incontinenza legata all’atto sessuale.

Sono previste 4 attività nell’arco dell’anno che è possibile visionare qui. Tra le attività, IF sta pianificando un evento al Parlamento Europeo, in collaborazione anche con altre organizzazioni europee sulla disabilità, in cui verranno presentate non solo le attività svolte finora dal gruppo di giovani e quelle in corso ma anche dei risultati più approfonditi e un rapporto (consensus statement).

Per rimanere aggiornati segui la pagina facebook di ASBI e di IF e le informazioni che verranno pubblicate in questa pagina.