Seguici su 
Le associazioni sul territorio
IN PRIMO PIANO     » L'esperto risponde     » Area Giovani     » Area Soci     » News     » Fotogallery     » Video

ALLERGIA AL LATTICE

Il lattice è una sostanza di origine naturale, di consistenza liquida e di colore bianco che si ottiene dall’albero della gomma (Hevea Brasiliensis); è il materiale di partenza per la fabbricazione di una vasta gamma di oggetti, di ampio utilizzo nell’ambiente ospedaliero, nella vita quotidiana e negli ambienti di lavoro.

In alcuni soggetti particolarmente sensibili, un contatto ripetuto con il lattice – in particolare, con alcune sue proteine – causa delle reazioni allergiche; esse intervengono entro 20/60 minuti dall’esposizione alla sostanza (in sala operatoria sono sufficienti 2-3 minuti) e consistono in una iperproduzione di anticorpi.

A seconda della parte del corpo coinvolta dalla reazione allergica, che può avvenire tramite la pelle, la bocca, gli occhi, i genitali, la vescica, il retto, il flusso sanguigno e la respirazione, i sintomi possono essere:

  • dermatite da contatto irritativa di natura chimico-fisica;

  • dermatite da contatto con eczema cutaneo limitato alla zona di contatto e/o orticaria da contatto legata ad un’ipersensibilità di tipo immediato;

  • shock anafilattico che coinvolge l’apparato cutaneo, respiratorio e cardiovascolare, con angioedema della lingua e dell’orofaringe, edema periorbitale e periorale, edema laringeo con stridor, broncospasmo ed aumento della resistenza delle vie aeree, edema polmonare con ipossiemia, riduzione della compliance polmonare, tachicardia con riduzione delle resistenze vascolari periferiche, ipertensione polmonare e ipotensione arteriosa.

L’allergia al lattice è un problema molto grave per le persone affette da Spina Bifida; infatti, numerosi prodotti indispensabili per la cura quotidiana della patologia – dai guanti ai cateteri – contengono lattice, senza contare che i ripetuti interventi chirurgici ai quali tali pazienti sono sottoposti comportano un contatto frequente con strumenti medici a base di gomma naturale.

È possibile diagnosticare l’allergia tramite un esame clinico che si esegue sul siero del sangue, il RAST test. Inoltre, è stato scoperto che le proteine di alcuni cibi scatenano nei soggetti sensibili reazioni allergiche simili a quelle causate dal lattice.

Attenzione! Se, quando mangi uno dei cibi della lista qui sotto, ti pizzica la bocca, potresti essere allergico al lattice:

  • Banane

  • Pomodori

  • Avocado

  • Patate

  • Kiwi

  • Mango

  • Castagne

Elenco dei prodotti di comune uso domestico e ospedaliero che contengono lattice

  • drenaggi chirurgici

  • siringhe usa e getta

  • maschere anestesiologiche

  • tubi endotracheali

  • palloni (ad es.Ambu)

  • ago-cannule bracciale dello sfingomanometro

  • guanti ad uso domestico

  • guanti ad uso medico

  • cerotti

  • contagocce

  • preservativi e diaframmi

  • cerchioni delle sedie a rotelle e pneumatici

  • nastro adesivo e adesivi vari

  • alcuni cateteri urinari

  • alcuni clisteri

  • rivestimenti protettivi

  • palloncini e palle di gomma

  • barriere interdentali ed elastici per apparecchi dentali

  • tettarelle per biberon e ciucci

  • elastici dei vestiti, scarpe di gomma, impermeabili

  • pinne, maschere subacquee, accessori per la vela

  • giocattoli per la spiaggia e materassini ad aria

  • gomme da masticare

  • tende per docce, borse dell’acqua calda, rinforzi per tappeti, isolanti per porte e finestre

  • francobolli, gomme per cancellare

Esistono in commercio dei prodotti che possono sostituire i precedenti ma che non contengono lattice; solitamente sono in plastica, vinile o silicone.